IO SONO MATTEO!!!
 

 

 

 

Benvenuti nel mio sito, voluto con tanto amore da papÓ Gianni e da mamma Maria, i miei due angeli custodi.

 

Sono nato il 12 Dicembre 2003 all'Ospedale Maria Vittoria, da papÓ Giovanni e mamma Maria. Purtroppo ho avuto fretta di nascere...sono venuto a mondo alla venticinquesima settimana di gestazione, per questo ho avuto gravi problemi: i medici sono riusciti a strapparmi alla morte, ma non a darmi una vita normale, anche in conseguenza dei pesanti danni subiti dal cervello.

Sono rimasto in ospedale 2 anni e 8 mesi
, consecutivamente. Poi quando i sanitari del Regina Margherita - ospedale nel quale sono stato trasferito - mi hanno ritenuto pronto, sono andato a vivere nella casa di corso Lombardia che il Comune di Torino aveva appena assegnato ai miei genitori. "Da quel giorno la nostra vita Ŕ cambiata - dice mio papÓ - e siamo tornati ad essere una famiglia vera, ma sono anche aumentati i problemi economici".
A casa ho subito mostrato miglioramenti, anche perchŔ potevo stare sempre con i miei genitori e riposato con maggiore serenitÓ. Per˛ continuo ad avere bisogno di un'assistenza costante, 24 ore su 24.
Per permettermi di respirare mi Ŕ stata praticata la tracheotomia e frequentemente i miei genitori devono intervenire con un aspiratore per liberare le vie aeree, cosý da evitare pericolose crisi respiratorie. Eccetto quando gongolo sul divano, devo stare su una sofisticata carrozzina e ho necessitÓ di diverse apparecchiature per monitorare il funzionamento del mio corpo e assumere molto farmaci.

Mio papÓ lavora in una cooperativa, fa il magazziniere: fa sempre i turni di notte, i pi¨ pesanti, per guadagnare qualcosa di pi¨. Lui sogna un lavoro fisso, a tempo pieno, che gli darebbe maggiori soddisfazioni economiche. La mamma, invece, ha dovuto lasciare il lavoro, per assistere me.

 

L'ASL ci ha dato il sollevatore, tanto richiesto e sperato!!! GRAZIE, nelle foto una carellata di felicitÓ

DONAZIONE PER UNA VITA MIGLIORE

Compleanno Matteo 2018
Sito Sviluppato da TRWEB
ULTIMO AGGIORNAMENTO : 04/12/2018